Perché i nostri antenati non erano in sovrappeso?

2017-01-25 10:00:00 Published In: Nutrizione salutare
Avrai sicuramente visto una foto oppure, in un museo, la ricostruzione dei nostri antenati vissuti 2 milioni e mezzo di anni fa.

5 MOTIVI PER CUI I NOSTRI ANTENATI NON ERANO IN SOVRAPPESO

Avrai notato che non erano per niente in sovrappeso e di seguito ti elencherò i motivi per cui non potevano esserlo!

  1. le proteine provenivano da animali selvatici e non allevati. Erano contenute nella carne e nel pesce.
  2. i carboidrati li assumevano dalle bacche, radici, tuberi. Non erano presenti la pasta, il riso o altri cereali.
  3. gli zuccheri semplici come il saccarosio, lo zucchero bianco, erano inesistenti.
  4. i grassi insaturi provenivano da semi, noci, in questo caso si trattava di Omega 6.
  5. ultimo ma non meno importante, erano nomadi e per procurarsi il cibo comunque dovevano camminare o correre tutti i giorni.

DIFFERENZE TRA I CIBI DEI NOSTRI ANTENATI ED I CIBI ODIERNI

Di seguito ti elenco alcune delle principali differenze tra i cibi che si procuravano i nostri antenati ed i cibi che ti “procuri” giornalmente.

Inizio con le proteine, queste giungevano dagli animali terrestri o acquatici selvatici e non allevati.

La carne era migliore perché non erano animali allevati e stimolati a crescere ed aumentare di peso.

Questa tipologia di animali, sottolineo nuovamente selvatici e non allevati, nelle loro carni avevano un basso contenuto di grassi saturi perché la loro alimentazione non prevedeva, come capita oggi, il granoturco o le farine.

Mi aggancio allora per parlarti dei grassi, le carni degli animali terrestri avevano un basso contenuto di grassi saturi, ma i nostri antenati si procuravano anche i grassi polinsaturi Omega 3 con il consumo di

  • pesce selvatico
  • molluschi
  • crostacei
  • animali acquatici


Per quanto riguardava gli zuccheri, e qui mi riferisco a:

  • saccarosio
  • glucosio
  • fruttosio


L’unica fonte, per il fruttosio e glucosio, poteva essere il miele.

Si trattava comunque di un alimento stagionale e non era presente giornalmente nelle loro abitudini alimentari, infatti non esistevano gli apicoltori.

Parlando di carboidrati, ovviamente non c’erano i prodotti da forno confezionati o la pasta fatta con la farina di semola raffinata!

CONCLUSIONE

Concludendo, non esistevano i distributori automatici, i fast food o i cibi preconfezionati!

Secondo te sarebbe possibile, al giorno d’oggi, riprendere le abitudini nutrizionali dei nostri antenati per rimetterci in forma?

Edoardo Debelli Brium


Buona vita in salute!

Edoardo

Dott. Edoardo Debelli
Biologo Nutrizionista
edoardo.debelli@brium.it

Published In Nutrizione salutare

Lascia un commento

0 Commenti

(*) Campi obbligatori